Sezione di Utilità
Calendario Regionale
TORNEO DATA
1. 3° Trofeo "Tecnocasa Group" 01-07-2018
2. Open Blitz FIDE Memorial Domenichelli 2018 07-07-2018
3. CI - Campionati d'Italia e Semifinale CIA 2018 21-07-2018
4. 1° Blitz collaterale ai Campionati d'Italia 24-07-2018
5. 2° Blitz collaterale ai Campionati d'Italia 26-07-2018
6. 6° Torneo Weekend Citta' di Omegna 03-08-2018
7. 23° Coppa Blitz 05-09-2018
8. Rapid FIDE 8° Memorial Giorgio Costantino 08-09-2018
9. 6° Open "Rosso di sera" 12-09-2018
10. XVIII Festival Weekend "PIEMONTE SCACCHI" 14-09-2018

Elenco iscritti al CIG 2018 di SCALEA per il Piemonte

Pubblichiamo l'elenco dei giocatori piemontesi iscritti alla finale nazione del CIG 2018 di Scalea (giocatori qualificati e giocatori ammessi di diritto o con wild card).

La trasferta in Corsica 2018

Cronaca della trasferta in Corsica dei giovani scacchisti piemontesi:

Leggi tutto...

Campioni regionali 2018

Le classifiche del Campionato regionale U16 si trovano su Vesus alla pagina ...

Leggi tutto...

Gli Scacchi al Salone del Libro di Torino 2018

Giovedì 10 maggio 2018, dalle ore 12.30 alle 13.30, si terrà la conferenza

"GIOCHIAMO A SCACCHI"

all'interno del Salone del Libro, nelle sale dello SPAZIO INCONTRI.

Leggi tutto...

TSS 2017/18 - Fase Regionale Piemonte

MARTEDI'  17 Aprile 2018 si svolgerà la fase regionale Piemontese del TSS 2017/2018. In allegato trovate il bando della manifestazione.

La sede di gioco sarà il Palaruffini di Torino, l'organizzazione è a cura della Società Scacchistica Torinese.

 

Le informazioni sul calendario FSI .

Raggruppamento CIS a Usseglio - il commento del Presidente

Che belli gli scacchi sotto la neve!

Pur senza giocare, ho trascorso un week end da favola ad Usseglio, località  alpina delle alti Valli di Lanzo (più precisamente, centro turistico di rara bellezza, rinomato per lo sci da fondo, posto al termine della valle di Viù, attraversata da un ramo della Stura e sovrastata dal Rocciamelone)  che ha accolto, fra il 16 e il 18 marzo, un centinaio circa di scacchisti richiamati dal primo raggruppamento piemontese del Campionato Italiano a Squadre, che vedeva schierate 22 compagini, dalla serie A1 alla Promozione.

Buona l’organizzazione (curata, oltre che da appassionati locali e sponsor, dal Libero Torneificio del Borgo, dal Comitato Regionale Piemonte F.S.I., e da Scacchirandagi, che ha garantito la trasmissione on line delle partite giocate sulle prime scacchiere), ottima la sede di gioco, collocata in un accogliente Centro polifunzionale di recente realizzazione messo a disposizione dal Comune di Usseglio, confortevole, e a portata di tutte le borse, la sistemazione alberghiera, comprensiva di abbondante ed appetitosa ristorazione. Ineccepibile lo staff arbitrale.

L’incanto è stato reso perfetto dalla neve, che, pur ovviamente non programmabile dagli organizzatori, non ha comunque creato reali disagi (a parte qualche marginale mugugno da parte dei soliti pochi malcontenti, i quali, ben guardandosi dal proporsi come organizzatori, troverebbero allo stesso modo troppo umido il mare o troppo profumato un campo di fiori in primavera), ma al contrario ha circondato il meraviglioso paesaggio e la sede di gioco di un’atmosfera incantata. Che altro desiderare, giocando a scacchi, se non alzare lo sguardo fra una mossa e l’altra e contemplare una silenziosa e rilassante coltre di fiocchi che cade dal cielo?

Certamente questo incanto ha giovato alla concentrazione e al piacere del gioco e della lotta. Basti pensare, come esempio, che la vittoria nella serie A1 è stata decisa, alle 8 di domenica sera, da una emozionante lotta all’ultimo pedone (finale, in ultimo, di pedone e re contro cavallo e re) tra il G.M. Horvath e il giovane Maestro novarese Montilli, che resistendo eroicamente a tutti i tentativi e le astuzie del titolato avversario ha conquistato una eroica patta, che ha garantito alla sua squadra la vittoria e la promozione alla serie Master, ultima partita in assoluto del torneo a finire, e sua degna conclusione.

Insomma, una bella esperienza, che è auspicabile possa ripetersi: grazie a chi l’ha ideata, a chi ha avuto la capacità di organizzarla, con la testa e con il cuore, e a tutti i partecipanti ed accompagnatori.

Il presidente del Comitato Regionale Piemonte F.S.I.

Marco Venturino

Raggruppamento CIS a Usseglio - Comunicato stampa conclusivo

Il Campionato Italiano a squadre di scacchi è arrivato ad Usseglio: 109 giocatori, divisi in quattro serie, con la direzione di tre arbitri (Arbitro Internazionale Alessandro Biancotti, Arbitro Nazionale Alessandro Leoni e Arbitro Candidato Nazionale Paolo Godina), si sono dati battaglia nel weekend nella sala polivalente, ottimamente allestita per l’occasione, grazie alla collaborazione delle istituzioni locali, Comune, Pro Loco e Biblioteca e della Associazione Albergatori, che hanno sponsorizzato l’evento, grazie alla fattiva opera dell’assessore Alberto Varalli  e di Umberto Cibrario.

Hanno organizzato la manifestazione l’ASD Libero Torneificio del Borgo di Torino, con il suo patron Mario Iacomussi e il Comitato Regionale Piemonte Scacchi, presieduto dall’Avv. Marco Venturino di Asti.

Si sono visti in contemporanea quaranta incontri, con 22 squadre al via, due riposavano nei gironi dispari. Ogni incontro era disputato da otto giocatori, quattro per parte. Otto incontri di ogni turno della serie principale sono stati giocati su scacchiere elettroniche e trasmessi su Internet in diretta, con la supervisione del partner tecnico Scacchi Randagi di Milano, grazie alla sponsorizzazione della dinamica azienda Exica srl di Grugliasco, leader nel campo della frutta secca.

In gara atleti provenienti da sette nazioni (oltre l’Italia, Polonia, Ungheria, Iran, Albania, Colombia e Moldavia), sette giocatori con titoli internazionali: un Grande Maestro (massima categoria riconosciuta), due Maestri Internazionali, quattro Maestri FIDE. Hanno partecipato anche dieci Maestri Italiani, di ogni età e provenienza. Oltre alle varie province del Piemonte, sono state rappresentate come regioni italiane anche la Liguria e l’Emilia Romagna.

Le prime squadre di ogni girone accederanno alla serie superiore nel campionato 2019, mentre retrocederanno una o due squadre, a seconda del numero delle partecipanti.

In serie A1, la principale si sono affrontate Novara, Savona, Valle Mosso, Eporediese, GEFRAN Reggio Emilia e Scacchistica Torinese.

E’ stato un torneo estremamente equilibrato, in prima scacchiera, oltre al collaudato Grande Maestro Jozsef Horvath, ungherese, al giovane Maestro Internazionale polacco Maciej Klekowski e all’idolo locale, il MI Folco Castaldo, membro anche del comitato Regionale Piemonte Scacchi, erano presenti le giovani speranze italiane Stefano Yao, Vincenzo Montilli e Giovanni Siclari.

Il vincitore definitivo si è saputo solo nel finale di giornata; a sorpresa ha prevalso la Scacchistica Novarese, solo quarta nel rating iniziale delle partecipanti.

Nel girone di B, ai nastri di partenza si sfidavano Alessandria, Asti, Valle Mosso, Scacchistica Torinese, Chieri e Cuneo.

Anche in questo gruppo, una folta presenza di stranieri ha caratterizzato le sfide: l’iraniano Ardeshir Sephrkhoui ha giocato per Alessandria, mentre Cuneo schierava: l’albanese Petritaj, il moldavo Cacinschi e il colombiano Babilonia.

Il risultato definitivo si è saputo solo dopo lo scontro diretto di domenica mattina, che ha promosso la squadra alessandrina, a punteggio pieno con un turno di anticipo..

La serie C, caratterizzata dalle presenze di due squadre del circolo organizzatore, LTB Magic ed LTB Professional, ha visto partecipare anche Nichelino, Cuneo e Scacchistica Torinese. Si sono contesi la vittoria fino all’ultimo LTB Professional e Nichelino, che pareggiavano lo scontro diretto nella penultima giornata di gara.

Tutto era rimandato all’ultimo turno, che ha promosso Nichelino grazie al maggior numero di punti individuali.

La Promozione Piemonte 1 (Asti, Scacchistica Torinese, Valle Mosso 1, Valle Mosso 2, Eporediese C) ha fornito il primo verdetto, la squadra astigiana, capitanata da Gabriele Beccaris, ha vinto di slancio e ha avuto l’onore di essere promossa e giocherà l’anno prossimo in serie C.

Durante l‘evento si è disputata una partita dimostrativa su scacchiera gigante, opera dello scultore locale Domenico Bertino, presso la Chiesa vecchia adiacente al museo Tazzetti, di fronte a un pubblico appassionato.

TSS 2018 - Finale regionale Piemonte

La fase regionale dei TSS 2018 si giocherà al Palaruffini di Torino mercoledì 18 aprile 2018. L'organizzazione è a cura della Società Scacchistica Torinese.

Raggruppamento CIS a Usseglio

Pagina dedicata alle informazioni sul raggruppamento CIS di Usseglio del 16-18 Marzo 2018.

I risultati e le partite on line sono disponibili su: SCACCHI RANDAGI

Leggi tutto...

Campionato Provinciale Individuale Under 16 Cuneo 2018

Domenica 25 febbraio 2018 , nella Galleria Auchan, in via Margarita nr.8 a Cuneo, si è svolta la quinta edizione consecutiva del campionato provinciale U16, con la partecipazione di oltre trenta infresedicenni, provenienti dalla provincia di Cuneo ma anche da Torino e Asti. Il torneo è valido per la qualificazione al campionato italiano giovanile individuale di scacchi prevista dal primo all’8 luglio 2018 a Scalea.

Il campione provinciale tra i piccoli Alfieri under 8 anni, è stato Costalonga Riccardo di appena sei anni che ha vinto tutte le gare, solo l’ultima pattata.

Nella fascia pulcini under 10 si classifica campionessa provinciale Caramello Caterina di Mondovì, mentre nel maschile Bronzoni Paolo e Spina Jacopo, tutti e due di Asti.

Tra i giovanissimi, la categoria più numerosa dei dodicenni, è campionessa provinciale Rosso Matilde della scacchistica monregalese seguita da Polo Giovanna di Asti, mentre il campione provinciale è Bosio Andrea, terzo Lingua Davide, tutti della scacchistica cuneese, secondo classificato Spina Lorenzo dell’associazione “Sempre Uniti” di Asti.

Nell’ultima classifica dei cadetti vede campione provinciale under 14 Arnaudo Pietro della scacchistici di Borgo San Dalmazzo, seguito da Caldera Alberto e Ambrosino Giovanni dell’Alfiere bianco di Savigliano.

Gli istruttori e i genitori dei ragazzi sono fieri dei risultati e della grande sportività dimostrata dai giovani nelle numerose partite disputate.